Assemblea straordinaria delle famiglie

24 Novembre 2014 Off Di Strada per l'Arcobaleno
Assemblea straordinaria delle famiglie

Caro Socio,
l’andamento delle attività dell’Associazione nonché il suo ruolo futuro nell’ambito del mondo della disabilità e dell’attenzione al disabile portatore di Spina Bifida e Idrocefalo e alle loro famiglie richiede un momento di riflessione unitaria.
Sono sempre più convinto che un’associazione vive solo se il coinvolgimento dei soci è reale e fattivo e, a mio avviso, ciò è venuto sempre meno nel corso del tempo.
Anche la gestione unitaria con un Direttivo molto ampio, che poteva significare un maggior coinvolgimento per molti, si è dimostrata mossa non vincente tanto che le poche riunioni fatte sono state essenzialmente incentrate sul soggiorno estivo dei ragazzi sino ad arrivare all’ultima riunione del mese di Ottobre dove i soci presenti erano solo tre compreso lo scrivente.
Nonostante ciò le attività che ormai storicamente l’Associazione mette in campo   sono state fatte anche quest’anno con buoni risultati sia per quanto concerne ad esempio i soggiorni estivi sia per quanto riguarda le attività del Centro spina Bifida dove, come Associazione, abbiamo contribuito, anche attraverso la ricerca di sponsor, all’allestimento della sala di aspetto destinata ai ragazzi e alle famiglie.
Credo che sia però giunto il momento di una riflessione comune che riguardi il futuro dell’Associazione  intesa non più come organismo statico rispetto a quanto esiste sul territorio e rispetto alle altre associazioni ma come organismo vivente con obiettivi nuovi che  partano dalla considerazione che le singole associazioni forse non hanno più motivo di essere o meglio, i risultati che le stesse ottengono potrebbero essere raggiunti con minore sforzo finanziario (considerate anche le ristrettezze economiche delle famiglie tutte e degli sponsor tradizionali) senza contare che potrebbe allargarsi l’orizzonte degli obiettivi.
In questa logica resta comunque centrale la tutela della salute dei portatori di Spina Bifida e Idrocefalo e questo ritengo lo si possa ottenere solo attraverso un colloquio costante dei vari Centri Spina Bifida e la collaborazione di essi con le associazioni oggi esistenti e magari domani con altra figura giuridica che le rappresenti.
Per cui va fatta una riflessione sull’opportunità di individuare un nuovo percorso dell’Associazione valutando l’opportunità di centralizzare la gestione della stessa, in termini di indicazioni operative, fino alla individuazione di una diversa “mission” dell’Associazione possibilmente in sintonia, se non in perfetto accordo, con altre associazioni.
Pertanto, al fine di condividere con Voi tutti questo nuovo percorso, vi invito ad essere presenti all’assemblea delle Famiglie dell’Associazione che si terrà a Roma il giorno 6 dicembre 2014, alle ore 10,00 presso l’Hotel Pineta Palace di Roma.
Con cordialità

Antonio Antonellis